giovedì 27 ottobre 2011

Focaccia di Recco


Non è una pizza, ma nemmeno una focaccia. O meglio, è una focaccia farcita, con il formaggio.
Io ho avuto la fortuna di assaggiarla a Chiavari, in un bellissimo ristorante/pizzeria.
Non richiede molti ingredienti e l'impasto non è difficile da realizzare. Più che altro è difficile lavorarlo, bisogna impratichirsi e avere pazienza.
Chi mi segue sa bene che non piace prendermi meriti di ricette che non sono nate dai miei pasticci. Questa viene da Viva la Focaccia.
A chi piace avere le mani in pasta e fare pane, focaccia e pizza (come me) non può non seguirlo!
Comunque, eccovi la ricetta!
Ingredienti:
- 270 gr di acqua
- 30 gr di olio
- 400 gr di farina (preferibilmente manitoba)
- 10 gr di sale fino
- 400 gr di stracchino
- olio q.b.
- sale q.b.
Per questa ricetta si usa l'impastatrice.
Mescolare l'acqua e l'olio.
Aggiungere, poco alla volta, la farina.
Infine il sale.
Si deve lavorare il tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.
Coprirlo con della pellicola trasparente e lasciar riposare l'impasto per almeno due ore.
Ungere una teglia da forno rettangolare.
Dividere l'impasto in due e cominciare a lavorare la prima metà.
Qui possiamo affidarci al video ufficiale di Viva la Focaccia per capire bene come fare.

Adagiare l'impasto sulla teglia, spargervi pezzetti di stracchino e stendere il resto dell'impasto.
Bucherellare la pasta con le mani e lasciar riposare 30 minuti.
Salare, oliare e infornare al massimo della temperatura, finchè la superficie non sarà dorata.

5 commenti:

  1. A me le focacce piacciono tantissimo, quella di Recco non la conoscevo ma mi annoto la ricetta. un bacione

    RispondiElimina
  2. una delizia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. @Stefania, anch'io adoro focacce, pizzette & co! Provala!!!!
    @Mamma Oca, è verissimo! A me poi è venuta bella croccante....Mi sta venendo una voglia!

    RispondiElimina
  4. Ciao, io spesso vado a Varazze e la mangio sempre nella stessa focacceria..la fanno in maniera divina...poi avendo gli zii a Rapallo...ho provato pure la casalinga, ma mai l'ho fatta. Brava cara! Bacio

    RispondiElimina
  5. Grazie Ale....Comunque il merito è anche (e sopratutto) del maritino, che ha steso veramente bene l'impasto!

    RispondiElimina